Pasta ncaciata

La pasta ncaciata è un piatto tipico siciliano simile all’odierna pasta al forno ma con la differenza che anticamente si cuoceva dentro un tegame di terracotta smaltata detta “Pignata” sopra il carbone e mettendo sul coperchio, sempre in terracotta, il carbone acceso. Questo metodo bruciacchiava lo strato superiore della pasta e da qui il nome “ncaciata” che la rendeva gradevole e più gustosa.

Tagliare le melanzane a fette lunghe, cospargerle di sale, e lasciarle spurgare almeno per 1 ora. Friggerle in abbondante olio caldo, e farle scolare dall’olio aiutandosi con carta assorbente. Preparare, intanto, una salsa soffriggendo l’aglio, aggiungendo la passata, i piselli e regolando di sale e pepe. Una volta raggiunta la giusta densità profumarla con basilico. Cuocere in abbondante acqua salata la pasta e scolarla al dente. Ungere una teglia e alternare strati di melanzane, di pasta condita con la salsa ricoprendo con la mozzarella tritata. Volendo a piacere si può arricchire la pasta con uova sode affettate. Infornare il tutto a 190°C per 20-30 minuti. Sfornare e servire con parmigiano o ricotta infornata grattugiati.

Ingredienti:
8 melanzane
1 lt di passata di pomodoro
200 gr. piselli
100 gr di mozzarella tritata
480 gr di pasta corta
aglio
basilico
olio
sale e pepe q. b.
parmigiano o ricotta infornata a piacere.